CORRADO MALANGA
presenta

IL MONDO FELICE
Un Viaggio Verso i Luoghi della Coscienza

SABATO 23 FEBBRAIO 2019

LUGO di Romagna (RA)
presso Hotel Ala D’Oro – C.so Matteotti, 56

Il nuovo, attesissimo libro di C. Malanga mette in discussione con straordinaria lucidità tutte le certezze del vivere di questa società, evidenziando con grande forza come alcuni valori siano stati sacrificati in favore dell’interesse della classe dirigente a mante- nere il controllo sulla popolazione, ma rammentando anche che niente è perduto e che lo schema fallimentare, che sembra ormai imprescindibile, può sempre essere ribaltato. In modo incisivo e diretto, senza “sconti” né peli sulla lingua, Malanga affronta tutti gli argomenti più “caldi” e controversi della società attuale: dalla politica all’economia, dalla religione al lavoro alla scuola, dall’individuale al collettivo, tocca tutti gli aspetti da migliorare o eliminare in questa società per renderla ideale, perfetta e felice, e lo fa trasmettendo la consapevolezza che questo viaggio inizia sempre da noi stessi, dalla nostra Coscienza che dev’essere prima di tutto formata ed educata alla felicità. Il Mondo Felice esiste, è dentro di noi, e Malanga ci racconta come portarlo fuori.

 

Orari
Registrazioni dalle ore 15:00
Inizio ore 16:00
Fine ore 19:00 (domande incluse)

ISCRIZIONI

ATTENZIONE: I POSTI PER IL 23 FEBBRAIO SONO ESAURITI!
Se compili il modulo riceverai una comunicazione nel caso si liberassero dei posti negli ultimi giorni.

Come arrivare
In treno: si può raggiungere Lugo da Bologna e da Ancona attraverso il raccordo Castelbolognese-Ravenna oppure attraverso la linea Faenza-Lavezzola. Distanza Hotel Ala D’Oro dalla stazione ferroviaria mt. 400,00
(Mappa stampabile)
In auto: una volta raggiunto il casello autostradale dell’uscita di LUGO-COTIGNOLA, è sufficiente seguire le indicazioni per il centro storico (non esiste la ZTL). Distanza dall’ingresso autostrada Km. 1,50

 

PER PARTECIPARE ALL’INCONTRO DI APPROFONDIMENTO DI DOMENICA 24 FEBBRAIO A LUGO CON CORRADO MALANGA SU
“LA PIRAMIDE DI CHEOPE”
LEGGI QUI